Cesanese del Piglio Superiore – Luca Sbardella – 2021 – 14% – 96 points ZWC

Castrum Pileum nome da cui, la leggenda narra, deriva il nome della cittadina del Piglio, (pileum era l’elmo che indossavano i condottieri dell’antica Roma).

Siamo alle pendici del Monte Scalambra che si protende verso la valle del Sacco nel Lazio sud-orientale, il territorio del Piglio che dà i natali al Cesanese del Piglio, vitigno vigoroso, unico, eccezionale, caratteristico di questa terra baciata da Dio.

Immergersi nel Cesanese del Piglio Superiore di Luca Sbardella, ci fa assaporare le caratteristiche di questo vitigno in tutta la sua consistenza.

Grappolo compatto dagli acini con buccia nero-bluastra si ripercorre durante i primi sentori olfattivi, accompagnato da note di viola, frutti rossi tra cui il lampone, la ciliegia e sentori balsamici tali da perderci il naso dentro il calice.

Al sorso è intenso, persistente ed equilibrato, la struttura tannica avvolge il palato e permette a questo vino di superare un lungo invecchiamento sostenuto anche dalla sua buona gradazione alcolica perfettamente integrata e supporto per calici in accompagnamento a carni di grandi dimensioni alla brace.

Il Vino Chiama… Noi ci Saremo

Zosimo

Maggiori dettagli, scheda tecnica degustativa e confronto tecnico inviando una email a wineforyou@zosimo.wine

You might also enjoy